primo piano

NEWS – Parisi, Zielinski, Venuti, De Ketelaere, Dia, la verità su Pasalic e offerta per Spinazzola

NEWS – Parisi, Zielinski, Venuti, De Ketelaere, Dia, la verità su Pasalic e offerta per Spinazzola - immagine 1
Il mercato è nel vivo, con importanti novità per le squadre di Serie A anche in chiave fantacalcio. Ecco le ultimissime sulle trattative calde di queste ore e non solo dal nostro Fabrizio Romano, da Sky e dai quotidiani. ? Gazzetta: “Juve,...
Andrea Agostinelli

Il mercato è nel vivo, con importanti novità per le squadre di Serie A anche in chiave fantacalcio. Ecco le ultimissime sulle trattative calde di queste ore e non solo dal nostro Fabrizio Romano, da Sky e dai quotidiani.

MCKENNIE - Non solo Leonardo Bonucci fuori dal progetto della Juventus. Anche Weston McKennie non fa più parte dei piani del club bianconero e gli è stato comunicato dai dirigenti. Non andrà in ritiro negli Stati Uniti coi compagni, quando tornerà ad allenarsi lo farà da solo e non col gruppo. La stessa sorte ci sarà per tutti i giocatori fuori da piani della Juventus per la prossima stagione.


SALERNITANA - A tutto Danilo Iervolino. Il presidente della Salernitana ha raggiunto la squadra in ritiro e ha parlato tra campo e mercato. Ecco le sue dichiarazioni, riportate da salernitananews.it: “Dia? Speriamo che decida di restare, lo vogliamo fortemente, lo abbiamo riscattato non per fare trading ma perché lo riteniamo fondamentale per la Salernitana. Incrociamo le dita”. Sky aggiunge altre parole: “Non dipende da noi. C'è una clausola, speriamo decida di restare con noi”.

PASALIC - Il futuro di Mario Pasalic all'Atalanta non è così scontato. Settimana scorsa è circolata la notizia di un'offerta da parte del Fenerbache rifiutata dal centrocampista croato. Offerta confermata dall'agente di Pasalic, Marko Naletilic, in un'intervista rilasciata a Sportitalia in cui ha affermato che SuperMario è disponibile ad ascoltare eventuali offerte. Queste le parole di Naletilic: "Abbiamo respinto l'offerta del Fenerbache? Sì,  Mario semplicemente non era interessato di andare lì, in Turchia. Questo perché a Bergamo sta bene. Poi va detta una cosa. Se durante il mercato arriverà una società dai 5 top campionati europei che si mostrasse interessata a lui, in quel caso prenderemo in considerazione le eventuali offerte che dovessero arrivare, insieme all'Atalanta. Però sta troppo bene a Bergamo per andare in campionati che non lo inspirano".

HOJLUND - L’Atalanta spara altissimo per Rasmus Hojlund. Secondo il prestigioso The Athletic, il club ha rifiutato un’offerta del Manchester United basata su una parte cash ed eventuali contropartite. La valutazione dell’Atalanta - non interessata ai giocatori proposti dagli inglesi - è di 100 milioni di euro per l’attaccante. Una cifra considerata eccessiva dallo United, che potrà riprovarci, ma non alle cifre richieste per il momento dall’Atalanta.

ZIELINSKI - Continua il pressing dell'Al-Ahli su Piotr Zielinski. La novità di giornata, segnala Gianluca Di Marzio, è che il giocatore ha dato la sua apertura ad una possibile cessione in Arabia Saudita. Zielinski ha il contratto in scadenza al 30 giugno 2024 ed è seguito anche dalla Lazio per sostituire Milinkovic-Savic.

PARISI - Fabiano Parisi diventerà un nuovo giocatore della Fiorentina nelle prossime ore. L'accordo con l'Empoli è stato chiuso sulla base di un acquisto a titolo definitivo per 10 milioni di parte fissa più bonus pari a 1 milione di euro. Una volta arrivato a Firenze, il terzino ha dichiarato: "Un saluto a tutti i tifosi viola, non vedo l'ora di iniziare". Parisi sosterrà le visite mediche di rito nella giornata di venerdì, per poi mettere la firma sul contratto che lo legherà alla squadra viola fino al 2028.

POGBA - La situazione di Paul Pogba tra campo e mercato. Tuttosport oggi in edicola fa il punto sul centrocampista francese, che sta lavorando sodo alla Continassa per tornare al 100% verso la nuova stagione. “Mentre le gambe mulinano finalmente alla Continassa, gli occhi di Paul Pogba scrutano orizzonti lontani. Da una parte c’è l’Arabia, da quella opposta l’America. L’estate del francese è giunta infatti a uno snodo cruciale, di carriera e di vita. Un bivio che richiede risposte immediate, risposte che forse il centrocampista della Juventus ha già partorito dentro di sé. Tra i corridoi della Continassa, d’altronde, il Polpo avrebbe assicurato a compagni e dirigenti l’intenzione di non volersi muovere da Torino, all’alba di una stagione che intende dipingere con i colori del riscatto. Nonostante le sirene arabe, particolarmente sensibili a un profilo carismatico come il suo. Pogba ha avuto modo di prendere contatto con la realtà che sta tentando di sedurlo e, al contempo, di rifugiarsi in preghiera. E di constatare, anche, come la prospettiva di una rinascita, in stile araba (...) fenice, continui a stuzzicarlo: un riscatto in bianconero, dove la sua seconda parentesi della carriera deve ancora decollare, e un riscatto in Bleus, con vista sugli Europei 2024. Per questo ha lavorato sodo durante le vacanze, a Miami. Per questo ha anticipato i compagni per iniziare la preparazione, alla Continassa. E per questo ha già definito con staff tecnico e medico un percorso che lo porti a iniziare la stagione nelle migliori condizioni. Lo stato di forma è ancora precario, tanto che il giocatore al momento sta alternando lavori personalizzati con altri in gruppo. Oltre a regolari capatine al J Medical, dove sostenere sedute con la sabbia funzionali al potenziamento della muscolatura della martoriata gamba destra. Ma la strada, in assenza di sgraditi colpi di scena, è tracciata. Pogba prenderà parte alla tournée negli Stati Uniti, dove sono già programmati impegni di sponsor che prevedono la sua presenza, anche se difficilmente sarà in grado di scendere in campo nel test inaugurale col Barcellona. Il mirino, dunque, è puntato su Juventus-Milan della notte italiana del 28 luglio: lì, a Los Angeles, dovrebbe andare in scena il suo esordio. Tentazioni arabe permettendo, naturalmente”, si legge.

REIJNDERS - Il nome forte per il centrocampo del Milan è Tijani Reijnders. Ieri l'olandese ha saltato l'amichevole dell'AZ ma Pascal Jansen, tecnico dell'AZ, ha provato a smorzare il caso al termine della partita con lo Standard Liegi affermando che non si è trattato di un'esclusione legata al mercato. Ad ogni modo per Gianluca Di Marzio la situazione è più chiara: "Il Milan sta aspettando una risposta dall'AZ alla seconda offerta per Reijnders. Il Milan si aspetta che possa bastare il rilancio per mettere a disposizione di Pioli quel centrocampista centrale da mettere davanti alla difesa".

DE KETELAERE - Charles De Ketelaere può lasciare il Milan dopo una sola stagione. Come riporta La Gazzetta dello Sport oggi, la bocciatura dopo un anno è definitiva e il belga è sulla lista dei partenti. Arrivato per oltre 35 milioni di euro, ha estimatori soprattutto all’estero e in particolare in Premier League: “l’Aston Villa è la squadra che potrebbe accogliere CDK e garantire al Milan di rientrare dalla spesa di dodici mesi fa”, spiega la rosa. Che poi entra nel dettaglio sulle cifre della possibile operazione: “Il club inglese riflette su un’offerta da 25. Il Milan ne chiede 30, una base di partenza che possa permettere un incontro a metà strada. Se gli inglesi decideranno che ne vale la pena, non esiteranno ad alzare l’offerta. Il Milan sembra invece essersi convinto a non insistere”, si legge. Si tratta del primo movimento di mercato attorno al belga fin qui.

PULISIC - Christian Pulisic si presenta al mondo Milan. Ecco le parole del nuovo giocatore rossonero in conferenza stampa, riportate da milannews.it. "Sono emozionato e si sente la storia del Milan. Sono onorato. C'è un altro motivo per venire qui, che è giocare la Champions. Lo scorso anno il Milan è arrivato in semifinale e io sono qui per aiutare la squadra a vincere titoli. L'esperienza con il Chelsea mi servirà e ci riproverò. Ovviamente quanto arriva l'interesse di un club come il Milan, devi rifletterci. Ho parlato con Pioli e ho avuto la sensazione di essere desiderato. Mi hanno voluto fortemente e mi sono sentito bene. E' uno dei motivi per i quali sono qui. Leao è incredibile. Fa delle cose clamorose e sa sempre cosa fare davanti la porta. Io non vedo l'ora di capire quella che sarà la mia posizione migliore. Voglio aiutare la squadra nella zona offensiva. E non vedo l'ora di farlo insieme a lui. Il motivo principale che mi ha spinto a venire qui è quello di poter ripartire e raggiungere il livello massimo. Nelle ultime stagioni al Chelsea non ho potuto esprimermi al meglio, ma adesso ho voltato pagina e voglio tornare ai miei livelli. Ruolo? Penso che sia l'esterno destro sia il trequartista siano le posizioni nelle quali mi trovo bene. Sono abituato a giocare anche a sinistra. Penso che il mio ruolo sarà deciso dal tempo e da come mi andrò a integrare con i compagni. Derby? Il mio compleanno cade il giorno del derby. Bene... Il miglior regalo sarebbe vincerlo e segnare un gol. Sarebbe un bellissimo compleanno.... Scudetto o Champions? Vorrei vincerli entrambi. La Serie A è un campionato nuovo per me. Punteremo allo scudetto, anche perché per me sarebbe un titolo nuovo. La Champions? Faremo il massimo anche per migliorare la scorsa stagione. Vogliamo spingere ancora di più per farcela".

SCAMACCA - Gianluca Scamacca torna al fantacalcio? Gianluca Di Marzio fa il punto della situazione fra Roma e Juventus: "Scamacca vuole la Roma e la volontà del giocatore nella maggior parte dei casi viene accontentata. Il West Ham non apre al prestito. La Roma ha bisogno di un attaccante ed entro settimana prossima la Roma vuole capire se ci sarà questa apertura oppure se seguire altre strade. Non c'è molto tempo. La Juventus si è informata nell'ambito dell'operazione Zakaria e in quel caso la Juve avrebbe la forza per prenderlo a titolo definitivo. Partita aperta con la Roma che attende un'apertura per la formula desiderata, ovvero prestito con diritto di riscatto".

KRISTENSEN - La Roma accoglie Rasmus Kristensen: il danese è sbarcato poco fa in Italia e domani svolgerà le visite mediche prima di aggregarsi al resto del gruppo. Kristensen arriva in prestito secco dal Leeds, agirà da esterno destro in alternativa a Celik e, come segnala Sky Sport, anche da terzo di difesa in caso di necessità.

SPINAZZOLA - Leonardo Spinazzola può lasciare la Roma per trasferirsi in Arabia Saudita. È quanto segnala Sky Sport evidenziando che l'Al-Shabaab ha mosso i primi passi e ha fatto una proposta ufficiale all'esterno giallorosso. Valutazioni in corso da parte del giocatore per capire se accettare o meno questa proposta e lasciare la Serie A.

BROZOVIC - Sta facendo scalpore la sentenza della FIFA nei confronti dell'Al-Nassr, che blocca il mercato in entrata del club saudita con effetto immediato per le prossime 3 sessioni. Il motivo? I mancati pagamenti di bonus nei confronti del Leicester per l'attaccante nigeriano Ahmed Musa per 390.000 sterline (circa 500.000 euro) nell'estate del 2018. Una decisione che riguarda direttamente anche Marcelo Brozovic, il cui acquisto è stato completato il 3 luglio, ma per il quale non è ancora arrivato il transfer internazionale. Allo stato attuale delle cose, quindi, il centrocampista croato rischia di dover rimanere fermo fino al primo gennaio 2025. Questa situazione, tuttavia, non avrà ripercussioni sull'Inter. Secondo Fcinter1908, il club non corre il rischio di non incassare i 18 milioni pattuiti con l'Al-Nassr al momento della cessione di Brozovic. Il trasferimento è stato completato prima della sentenza della FIFA, per cui gli accordi presi non subiranno conseguenze.

BECAO - Aggiornamenti sul futuro di Rodrigo Becao come segnala Sky Sport: "L'Atalanta è la squadra italiana più interessata ma c'è stato un ritorno di fiamma da parte del Fenerbache. Sono ore decisive per la sua cessione, il giocatore è a scadenza di contratto e non vuole rinnovare. L'Udinese vuole risolvere questa problematica il prima possibile".

MARUSIC - Sirene saudite anche per Adam Marusic. Dopo l’addio di Sergej Milinkovic-Savic, ufficializzato ieri, anche il terzino non è certo di restare alla Lazio. Ne dà notizia oggi il Corriere dello Sport. “Stimatissimo da Sarri e blindato sino al 2026, ha un buon contratto e la Lazio non lo considera in uscita. Ma si sta muovendo qualcosa in Arabia Saudita e Marusic aspetta un’offerta, va considerato in bilico, non si conosce (per ora) il club. Cambia poco la sostanza. Qualcosa può succedere. Seguirà il suo amico Milinkovic con cui condivide il procuratore? Non è escluso, ma neppure sicuro. L’agente Kezman presto potrebbe recapitare a Formello un’altra offerta per l’esterno di origine montenegrina, pescato dal ds Tare nell’estate 2017 dall’Ostenda. Certo Sarri non la prenderebbe bene: Marusic, dal punto di vista del tecnico, non è affatto in discussione”, si legge.

VENUTI - Lorenzo Venuti è pronto a tornare a Lecce. Come riportato da Sky Sport, definiti i dettagli per il ritorno del terzino al Lecce: contratto biennale con opzione di rinnovo per un altro anno in caso di salvezza", si legge.Venuti, che ha già vestito la maglia del Lecce nella stagione 2018/19, è ora a un passo dal ritorno in Salento dopo quattro anni alla Fiorentina (dal 1 luglio è svincolato).

BOLOCA - Ora è ufficiale: il Sassuolo ha preso l'erede di Davide Frattesi. Ecco il comunicato del club neroverde: "L’U.S. Sassuolo Calcio comunica di aver completato la seguente operazione di calciomercato: Daniel BOLOCA (’98, centrocampista): acquisito a titolo definitivo dal Frosinone Calcio", si legge. Al Frosinone Turati, Harroui e Marchizza.

SASSUOLO - Il futuro di Rogerio tiene banco in casa Sassuolo. I neroverdi valutano il giocatore oltre i 10 milioni di euro e ha già respinto un'offerta da parte del Galatasaray. Allo stesso tempo Rogerio ha il contratto in scadenza al 30 giugno 2024 ma ha già comunicato al club la propria volontà di non voler rinnovare il contratto. Il Sassuolo quindi, in caso di mancata cessione, rischia di perdere Rogerio a parametro zero.

ORSOLINI - Rallenta Riccardo Orsolini in casa Bologna. A comunicarlo è il club rossoblù con un report ufficiale: "Orsolini, a causa di una tendinopatia dell’adduttore sinistro, lavorerà all’Isokinetic seguendo un programma personalizzato", si legge. Niente di grave, non è uno stop serio e soprattutto è soltanto inizio preparazione: Orsolini avrà tempo per recuperare e - se non ci saranno nuovi intoppi - arrivare pronto a inizio campionato.