primo piano

NEWS – Morata, Hojlund, Lukaku, Piatek, Musah, Sanches, Vlasic, Orsolini e stop Strefezza

NEWS – Morata, Hojlund, Lukaku, Piatek, Musah, Sanches, Vlasic, Orsolini e stop Strefezza - immagine 1
Il mercato è nel vivo, con importanti novità per le squadre di Serie A anche in chiave fantacalcio. E iniziano ad arrivare anche i primi indizi di campo dai ritiri. Ecco le ultimissime sulle trattative calde di queste ore e non solo dal nostro...
Andrea Agostinelli

Il mercato è nel vivo, con importanti novità per le squadre di Serie A anche in chiave fantacalcio. E iniziano ad arrivare anche i primi indizi di campo dai ritiri. Ecco le ultimissime sulle trattative calde di queste ore e non solo dal nostro Fabrizio Romano, da Sky e dai quotidiani.

STREFEZZA - Oggi il Lecce ha disputato la sua prima amichevole stagionale battendo 15-1 l'US Postal. Condizioni da monitorare per Gabriel Strefezza: l'esterno è stato costretto al cambio prima dell'intervallo a causa di un trauma distorsivo alla caviglia sinistra, come confermato dal club nel suo report ufficiale. Domani ci saranno i controlli del caso per capire la reale entità del problema e l'eventuale percorso di recupero, in ogni caso non sembra in dubbio per la prima di campionato tra un mese.


MORATA - Ore intense in casa Inter per quanto riguarda il mercato in entrata. Segnala Gianluca Di Marzio che si è svolto presso la sede nerazzurra una riunione con gli agenti di Alvaro Morata per capire i costi di un'eventuale operazione con l'Atletico Madrid dato che non c'è l'intenzione di pagare la clausola rescissoria da 21 milioni. All'uscita dall'incontro Beppe Bozzo, intermediario per Morata, ha dichiarato: "L'incontro è andato bene, non posso aggiungere altro". Sempre per l'attacco i nerazzurri tengono in considerazione anche i profili di Balogun e Beto. Per quanto riguarda la porta l'Inter spinge per chiudere l'acquisto di Yann Sommer dal Bayern Monaco e al momento sta discutendo per raggiungere un accordo che non costringa i nerazzurri a pagare la clausola rescissoria da sei milioni. Questo pomeriggio il giocatore non è stato convocato per l'amichevole del Bayern Monaco contro il Rottach-Egern. Infine sono previste per domani le visite mediche di Juan Cuadrado, arrivato nella serata di martedì a Milano. Per un giocatore che arriva ce n'è uno che parte: André Onana è infatti partito da Torino ed è volato alla volta dell'Inghilterra per diventare un nuovo giocatore del Manchester United.

INTER - Prima amichevole per l'Inter che ad Appiano Gentile supera per 3-0 il Lugano. Qualche titolare e tante rotazioni per Simone Inzaghi con il tecnico che ha ricevuto qualche prima indicazione. Questo il report ufficiale del club: "Prima uscita in nerazzurro per Yann-Aurel Bisseck, schierato in difesa con De Vrij e Fontanarosa davanti a Filip Stankovic. Il centrocampo nerazzurro ha visto Stefano Sensi, Giovanni Fabbian e Henrikh Mkhitaryan, con Valentino Lazaro e Andrea Pelamatti sugli esterni. Davanti coppia argentina con Lautaro e Joaquin Correa. Il gran caldo e i pochi giorni di allenamento - sebbene il Lugano sia a soli 8 giorni dal debutto in campionato - impongono ritmi bassi. L'Inter però fin dai primi minuti tiene il campo con grande padronanza, trovando anche buoni sincronismi. Un avvio positivo premiato dal gol al 15' di Giovanni Fabbian: è del centrocampista classe 2003 la prima rete dell'estate nerazzurra, bravissimo di prima a indirizzare il pallone alle spalle di Berbic. Un gol bello, nato da un'iniziativa personale di Bisseck, bravo a inserirsi palla al piede sul lato destro dell'area. Lautaro e Correa a legare il gioco, le aperture di Sensi a trovare gli esterni, la sapienza di Mkhitaryan nel gestire il ritmo accompagnano il primo tempo, nel quale il Lugano si rende pericoloso solo con una conclusione dalla distanza di Valenzuela. Ma prima dell'intervallo, ecco il raddoppio: arriva al 40' ed è una perla su calcio di punizione di Stefano Sensi, con il pallone che sbatte sulla traversa vicino all'incrocio e si insacca, per il 2-0. La ripresa è meno ricca di spunti: i tanti cambi stravolgono le due formazioni e vedono il Lugano più propositivo, soprattutto grazie alle giocate di Steffen e alla rapidità del neo-entrato Amoura. Per due volte è però Celar ad avere il pallone buono, su assist dalla destra non trasformati. L'Inter non si disunisce, fa più fatica a ripartire e costruire ma non va mai in sofferenza. Sono tanti i giovani che Inzaghi manda in campo nella ripresa. Su un asse tutto primavera nasce l'azione più bella di tutto il secondo tempo, con la discesa sulla destra di Martini per l'inserimento di testa di Di Maggio, con pallone di poco fuori. La voglia dei nerazzurri è tanta e si manifesta anche al termine del match, quando a 5 minuti dal fischio finale Sebastiano Esposito fissa il 3-0 finale: un destro bello, preciso e potente. Un gol che, assieme all'errore sottomisura di Celar, chiudono la prima uscita stagionale della squadra di Inzaghi".

LUKAKU - Mauricio Pochettino, tecnico del Chelsea, ha parlato oggi in conferenza stampa offrendo aggiornamenti su Romelu Lukaku dopo la decisione di escludere il belga dalla tournée negli Stati Uniti: "Quando viene presa questo tipo di decisione è perché tutti sono d'accordo. Il giocatore e il club stanno lavorando sodo per trovare la soluzione migliore. Abbiamo agito in conseguenza ad una decisione, il club e il giocatore sono nella posizione che vogliono".

HOJLUND - Rasmus Hojlund vuole il Manchester United. E il club inglese prepara la prima offerta per l'attaccante, svela il nostro Fabrizio Romano. Arrivano importantissime novità sul centravanti dell'Atalanta: "Il Manchester United sta preparando la sua offerta iniziale per Rasmus Hojlund. I termini personali sono concordati al 100%. Il giocatore vuole lo United. L’Atalanta ha detto allo United che non vuole i 3 giocatori offerti inizialmente. Il prezzo richiesto è di circa 65/70 milioni di euro. Il prossimo passo è l’offerta ufficiale”, spiega Romano.

PIATEK - La prossima stagione di Serie A e del fantacalcio non avrà Krzysztof Piatek fra i suoi protagonisti L'attaccante polacco aveva lasciato la Salernitana al termine del prestito dall'Hertha Berlino. Nel pomeriggio è arrivata l'ufficialità del suo trasferimento in Turchia dato che nella prossima stagione Piatek giocherà con la maglia dell'Istanbul Basaksehir.

UDINESE - Rodrigo Becao lascia la Serie A e il fantacalcio. Segnala Gianluca Di Marzio che l'Udinese ha raggiunto l'accordo definitivo con il Fenerbache per la cessione del difensore brasiliano. Becao domani partirà per la Turchia dove sosterrà le visite mediche prima della firma sul contratto

KIM - Ora è ufficiale: Kim Min-jae saluta il Napoli e passa al Bayern Monaco. Il club bavarese ha ufficializzato l'acquisto del difensore e successivamente anche il Napoli ha confermato la cessione del sudcoreano. poco prima dei due annunci Kim aveva salutato i tifosi del Napoli con un messaggio su Instagram: "Invio questo messaggio a tutti i tifosi del Napoli che hanno mostrato amore e sostegno. Grazie a voi è stato possibile vincere lo Scudetto 33 anni dopo Maradona. Al mio Napoli, a mister Spalletti, ai miei compagni di squadra e soprattutto a tutti i tifosi del Napoli, va il mio ringraziamento. Non importa cosa sarò e dove andrò, mi ricorderò di Napoli e tiferò per voi. Grazie. Forza Napoli sempre".

MILAN - Il Milan prova a chiudere un altro acquisto a centrocampo dopo Ruben Loftus-Cheek e Tijani Reijnders. Il nome è quello di Yunus Musah: il giocatore è stato escluso dalla formazione titolare del Valencia per l'amichevole contro il Nottingham Forest, sintomo che la trattativa fra i due club prosegue con il Milan che punta a chiudere al più presto l'operazione. Per quanto riguarda l'attacco, uno dei nomi valutati è quello di Arnaut Danjuma e anche in questo caso arrivano indizi di mercato dal campo dato che il giocatore non è stato convocato per l'amichevole che il Villarreal ha disputato oggi contro l'Altach. Ci sono poi due attaccanti di casa Milan rischiano di non salire sul volo che porterà Pioli e la squadra negli Stati Uniti. Ne dà notizia oggi La Gazzetta dello Sport: “C’è una novità su Origi e Rebic. Il Milan sta pensando di non portare almeno uno dei due in tournée negli Stati Uniti. Dipenderà dalle evoluzioni di mercato, dalle condizioni di forma, dal numero di attaccanti disponibili (e qui Danjuma può incidere). Per entrambi, è un segnale: il Milan li considera in uscita”, si legge.

NAPOLI - Con Ndombele tornato al Tottenham, il Napoli è alla ricerca di un centrocampista per completare il reparto. E, come scrive Il Mattino, c’è un nome sopra a tutti in lista: “Lucas Tousart, centrocampista di 26 anni, francese come Garcia che con Rudi ha già lavorato a Lione, balza in cima ai desideri azzurri. Poteva arrivare nell’ambito di uno scambio con Demme ma l’Hertha ha alzato il muro per la valutazione fatta. Ma anche per la formula: il Napoli lo vuole in prestito. A questo punto, De Laurentiis potrebbe tornare all’assalto, mettendo da parte Demme. Ma il vice Lobotka non è detto che possa essere considerato un esubero: certo, ha giocato pochissimo l’anno scorso, ma Garcia sta prendendo in considerazione anche l’idea di trattenerlo”.

ROMA - Sfumato il colpo Davide Frattesi, passato all’Inter, la Roma è al lavoro per rinforzare il centrocampo. Come riportato da Sky Sport, il club giallorosso “continua a spingere per Renato Sanches, che è certamente il primo obiettivo in mezzo al campo per i giallorossi. Serve, però, l'apertura del Psg alla formula del prestito. Nelle ultime ore ci sono stati contatti tra i due club e anche con Renato Sanches per capire la fattibilità dell'operazione: alla Roma serve l'apertura del Paris Saint-Germain al prestito. In caso di disponibilità dei francesi, l'operazione Renato Sanches potrebbe decollare velocemente per arrivare alla conclusione”, si legge.

LAZIO - La Lazio è al lavoro per rinforzare la rosa che avrà a disposizione Maurizio Sarri per la stagione che verrà. Come riportato da Sky Sport, “i biancocelesti hanno fatto un sondaggio su Gustav Isaksen. Classe 2001, di proprietà del Midtjylland, può diventare un obbiettivo concreto della Lazio”, si legge. Si tratta di un esterno offensivo che gioca soprattutto sulla fascia destra, ma all’occorrenza è stato utilizzato anche a sinistra e da prima punta.

LECCE - Colpo in entrata dalla Serie C per il Lecce. Ecco il comunicato ufficiale del club: "L'U.S. Lecce comunica di aver acquisito, a titolo definitivo, il diritto alle prestazioni sportive del calciatore Hamza Rafia dal Delfino Pescara 1936. Il centrocampista classe '99 ha sottoscritto un contratto della durata di tre anni con opzione per i successivi due. Rafia in mattinata si sottoporrà alle visite mediche di rito a Verona, prima di raggiungere la squadra nel ritiro di Folgaria", si legge.

AMRABAT - Non si sblocca, e forse non lo farà in tempi brevi, la questione legata al futuro di Sofyan Amrabat. Il calciatore è in uscita dalla Fiorentina, ma al momento non sono ancora arrivate proposte in grado da accontentare i Viola. Scrive La Nazione: “Il mercato attorno al marocchino sembra essere entrato in una nuova fase di stallo dopo l’accelerata della settimana scorsa da parte del Manchester United. La sensazione è che l’entourage del centrocampista sia sì tentato dall’avventura inglese ma che allo stesso tempo sia in attesa di nuovi movimenti sul giocatore. Magari dalla Spagna (dove Amrabat vorrebbe andare a giocare), o forse dall’Arabia Saudita, dove il centrocampista vedrebbe riconoscersi un ingaggio faraonico e assolutamente diverso da quello che potrebbe raggiungere in Europa. Il discorso, salvo sorprese dell’ultima ora, è questo: Amrabat è atteso dalla Fiorentina per rispondere alla convocazione di Italiano in occasione del ritiro al Viola Park. Quindi – tenuto ovviamente conto che il mercato chiuderà fra poco meno di un mese e mezzo –, la Fiorentina avrà a disposizione tutto il tempo per aspettare la proposta d’acquisto giusta, tenere ’alto’ il prezzo del cartellino del marocchino e ovviamente, lavorare in sintonia con Amrabat e il suo procuratore per cercare la strada di mercato che possa essere la migliore e più ricca per tutti”.

BOLOGNA - E’ Federico Bernardeschi il sogno di mercato del Bologna, che in queste ore sta lavorando per capire i margini dell’affare e come riportare l’ex Juve in Italia. Spiega il Corriere di Bologna: “Il Bologna ci prova, le variabili sono tante e devono incastrarsi, non è semplice. Lo scoglio è lo stipendio dell’ex juventino 4,5 milioni netti a stagione, più diritti d’immagine e clausole varie che lo spingono oltre i 5. Cifra inavvicinabile per il Bologna, il club però lavora nella speranza di piazzare il grande colpo. I rossoblù possono mettere sul piatto 2 milioni, un’altra parte devono accollarsela i canadesi del Toronto, la mossa decisiva però spetta al 29enne attaccante che per tornare in Italia deve decurtarsi lo stipendio”.

ORSOLINI - Allarme Orsolini? Oggi La Gazzetta dello Sport si interroga sulle condizioni dell’esterno offensivo del Bologna: “Intanto, da Bologna arrivano sussurri sulle condizioni di Orsolini: la tendinopatia che lo ha lasciato a lavorare all’Isokinetic potrebbe anche tenerlo fuori dal campo fino ai primi di agosto. Oggi l’ala comincerà a correre sul campo per “testarsi””, si legge. Anche i fantallenatori guardano con grande attenzione alla situazione…

TORINO - E’ lontana, al momento, l’ipotesi di rivedere Nikola Vlasic con la maglia del Torino la prossima stagione. Lui ha già fatto il possibile esponendosi con il West Ham, che però al momento non ci sente. Spiega Tuttosport: “Dipende dal club che ne detiene il cartellino, appunto il West Ham (contratto in scadenza nel 2026; e 26 milioni circa di euro pagarono i londinesi per acquistarlo nel ‘21) e dal Torino, che lo vorrebbe comprare dopo averlo avuto per un anno in prestito. Dipende, in buona sostanza, da un accordo da trovare: lontanissimo, a oggi. La società londinese chiede 13 milioni e non accetta di abbassare il prezzo. Il Torino è arrivato a offrire al massimo 9 milioni e poi si è fermato: troppo alta è considerata da Cairo e Vagnati la valutazione data dai londinesi al croato (in pratica, la stessa cifra del diritto di riscatto non esercitato dai granata). Da almeno un paio di settimane il dt granata ha smesso di rincorrere il West Ham. Traduciamo anche qui con uno slogan: quando a Londra capiranno di aver sbagliato, ci cercheranno loro. Ognuno gioca la propria partita, insomma. E da ieri è tornato in qualche modo a… giocare anche Vlasic. Un ritorno avvelenato in Inghilterra, il suo. Era stato convocato per ieri: e ieri, da professionista serio qual è, ovviamente si è presentato a Londra per gli esami medici di inizio stagione. Da oggi comincerà gli allenamenti. Sa bene che il tecnico Moyes lo considera poco e male: si era già visto due campionati or sono… Nikola a giugno aveva anche telefonato al tecnico, al ds e al segretario generale comunicando di non avere intenzione di giocare di nuovo nel West Ham e di non avere alcun interesse sul mercato tranne che per il Torino. Immaginate il suo morale, ieri”.

AUGELLO - Ora è ufficiale: Tommaso Augello resta al fantacalcio. Dopo la retrocessione della Sampdoria, ripartirà dal Cagliari. Ecco il comunicato del club: "Il Cagliari Calcio è lieto di annunciare l’acquisto del diritto alle prestazioni sportive del calciatore Tommaso Augello che si trasferisce a titolo definitivo dalla Sampdoria e ha firmato un contratto che lo legherà al Club rossoblù sino al 30 giugno 2025. Nato a Milano, classe 1994, la sua carriera nel calcio professionistico inizia nell’estate 2014 tra le fila della Giana Erminio: qui in tre stagioni totalizza 119 gare, con 1 rete e 10 assist. La sua crescita continua nello Spezia: in B gioca 49 gare, tra i prospetti più interessanti della categoria. Arriva così la chiamata della A: resta in Liguria, ma si trasferisce a Genova, sponda Samp. Fa il suo esordio nella massima serie il 4 novembre 2019, nella vittoria per 1-0 contro la Spal, con mister Ranieri in panchina. Il 17 ottobre 2020, nella gara casalinga contro la Lazio, è protagonista con una rete - la prima in maglia blucerchiata – e un assist, decisivi per il 3-0 finale. Lascia la Sampdoria dopo aver realizzato 134 partite, con 4 gol e 13 assist. Terzino sinistro, disciplinato tatticamente, grazie alla sua ottima capacità di corsa e alle qualità tecniche può essere impiegato a tutta fascia: buone letture difensive, ama proporsi anche in fase di spinta, dove saltando l’uomo può servire invitanti cross ai compagni. In avanti sa rendesi particolarmente insidioso anche sui calci piazzati. Una nuova freccia nell’arco rossoblù: benvenuto in Sardegna, Tommaso!".