primo piano

NEWS – Cagliari, scelto il portiere titolare! Dominguez, Arthur, Igor, Doig, Immobile, Bonucci…

NEWS – Cagliari, scelto il portiere titolare! Dominguez, Arthur, Igor, Doig, Immobile, Bonucci… - immagine 1
Il mercato è nel vivo, con importanti novità per le squadre di Serie A anche in chiave fantacalcio. E iniziano ad arrivare anche i primi indizi di campo dai ritiri. Ecco le ultimissime sulle trattative calde di queste ore e non solo dal nostro...
Andrea Agostinelli

Il mercato è nel vivo, con importanti novità per le squadre di Serie A anche in chiave fantacalcio. E iniziano ad arrivare anche i primi indizi di campo dai ritiri. Ecco le ultimissime sulle trattative calde di queste ore e non solo dal nostro Fabrizio Romano, da Sky e dai quotidiani.

CAGLIARI - Parla ClaudioRanieri dal ritiro del Cagliari: "Rog, Nandez e Mancosu? Io mi auguro di avere a disposizione tutti questi giocatori. So che hanno il Cagliari nel cuore e io voglio questo dai miei giocatori. Poi, certo, sconti non ne faccio a nessuno: chi mi fa capire di poter rientrare nei miei piani io lo accolgo a braccia aperte. Non guardo agli stipendi o all’età, l’ho sempre detto. In Serie A non sarà comunque facile, quindi dovrò valutare ogni situazione bene e noi dobbiamo fare di tutto per avere i punti salvezza. Porta? Ho come idea principale quella di avere Radunovic come primo. Però dovevo avere la possibilità di poter mettere un giocatore di livello in caso in cui le cose non andassero bene. La nostra filosofia? Dovremo lottare su ogni palla, questa sarà la nostra filosofia. Ogni allenatore ha i suoi convincimenti, tutti però cambiano durante la partita e noi dovremo essere bravi a farlo. Io dico 4-4-2 ma lo dico tanto per dire un numero. Jankto? Spero che Jankto sia quello avuto alla Sampdoria, che corre come un dannato, da un buon piede, ottime diagonali, assist, gol. Mi aspetto questo".


DOMINGUEZ - Nico Dominguez, centrocampista del Bologna al centro di numerose voci di mercato, ha parlato dal ritiro dei rossoblu anche del suo futuro. Le sue parole riportate da Gazzetta.it: "La gente vuole sapere cosa farò? È bello tutto l’affetto che mi mostra la gente ma non lo so cosa succederà nel futuro: vado giorno dopo giorno pensando al Bologna. Io non so niente di tutti questi rumors che escono: ho la testa qui e un altro anno di contratto. Non dipende dalla caratura del Bologna che sarà: sicuramente sarà un anno difficile, come ha detto Fenucci, ma c’è una buona base, siamo fiduciosi. Motta? Abbiamo parlato di tutto, anche delle vacanze. Thiago mi ha fatto sapere che per lui sono un giocatore importante e lo ha dimostrato anche l’anno scorso dandomi la fascia di capitano. Il rinnovo? L’ultima volta in cui ho parlato di questo è stato aprile, c’è ancora una differenza fra quello che offre la società e ciò che vorrei io. Ora non voglio pensare al mercato però…. Sicuramente potrei andare per una squadra che gioca le Coppe europee sarebbe forse l’unico motivo. L’anno scorso ci siamo andati vicini, poi abbiamo perso qualche punto di troppo. Qui stiamo benissimo con la famiglia ma l’unica prospettiva, se mai dovessi andare, sarebbe appunto quella di andare a giocare una Coppa. Le parole belle di Motta nei miei confronti? Fanno piacere, tutto semmai verrà valutato quando e se arriverà. Sono concentrato e contento qua a Bologna: ho un contratto e ho la testa qui. La base c’è per fare un bel campionato. Sì nell’ultima stagione sento di essere maturato, credo di dover crescere ancora in fase offensiva, essere più pericoloso in zona gol. Io capitano? Una cosa bellissima, la fiducia mostrata mi ha inorgoglito. Qui a Bologna ho vissuto tanti momenti belli, penso anche al periodo in cui ci siamo uniti e siamo usciti dal momento brutto dopo la scomparsa di Sinisa Mihajlovic. Bernardeschi al Bologna? Non spetta a me dire certe cose. E se resto sarò comunque me stesso al 100%: penso già alla prima partita di Coppa Italia, a quel che semmai succederà dopo non ci penso proprio".

BALOGUN - Mollato definitivamente Romelu Lukaku, ora l'Inter è al lavoro per trovare un sostituto che possa garantire lo stesso rendimento del belga. E, secondo Sky, il club avrebbe già individuato il sostituto ideale: si tratta di Folarin Balogun, centravanti classe 2001 dell'Arsenal: il giocatore ha realizzato lo scorso anno 21 gol in Ligue 1 con il Reims ed è in cima alla lista dei desideri nerazzurri.

PARLA LOTITO - Due brevi dichiarazioni di Claudio Lotito oggi sulle colonne de Il Messaggero. Sono però molto importanti e riguardano l'attacco della Lazio di Maurizio Sarri in particolare: "Ho preso Castellanos, è un fenomeno vero. Manca solo la firma del contratto e ora speriamo che gli arabi non tornino alla carica per Immobile", le sue dichiarazioni.

IMMOBILE - La Gazzetta dello Sport fa tremare i fantallenatori che vogliono Ciro Immobile all'asta. E naturalmente anche tutto il mondo Lazio. Non è infatti certa la permanenza per il quotidiano: "Il dubbio che Immobile sia effettivamente tentato dalle mega-offerte dall’Arabia si fa largo. Creando, a partire dai tifosi, una sorta di paura che il capitano possa lasciare la Lazio. Il primo giorno nel ritiro di Auronzo del bomber ha trascinato incertezze. A Immobile sono pervenute due offerte da club arabi, l’Al-Shabab e l’Al-Wheda, entrambe tra i 30 e 35 milioni totali per due stagioni. Per ora sono in sospeso. Parallelamente, una proposta per acquistare il 33enne attaccante sarebbe giunta alla società: un cifra ritenuta bassa e quindi non presa in considerazione. Così, giovedì, il presidente Lotito ha smentito ogni ipotesi di vendita del goleador entrato nella storia del club col primato assoluto dei gol segnati (196). Ma la situazione rimane aperta. Dall’Arabia potrebbe arrivare un rilancio all’offerta per il club. Appare difficile che possa lasciare la Lazio, ma le sirene incombono. Il bomber in questi giorni vuol riflettere sul suo rapporto con la Lazio. Sì è sempre sentito centrale nel progetto biancoceleste. Ha un contratto fino al 2026, che presto potrebbe esser riadeguato in chiave economica: l’ingaggio attuale supera di poco i 4 milioni di euro”, si legge sulla rosea.

PAREDES - Leandro Paredes dopo una stagione al di sotto delle aspettative alla Juventus può tornare in Serie A e al fantacalcio. Lo fa sapere Gianluca Di Marzio in onda a Sky Sport: "Contatto tra Lotito e Paredes per avere il suo ok prima di trattare con il PSG per il cartellino del centrocampista". Può essere lui il regista richiesto da Sarri per la sua Lazio.

MERCATO NAPOLI - A Sky Sport, Gianluca Di Marzio ha parlato così dei temi caldi di mercato di casa Napoli: “La priorità in casa Napoli è prendere il difensore che sostituirà Kim. Ci sono stati incontri per vari giocatori, con diversi agenti, c’è una scrematura in corso per decidere. Poi arriverà il sostituto di Ndombele che manca e un altro centrocampista se Zielinski andrà in Arabia Saudita. Il rinnovo di Osimhen sarebbe un ulteriore colpo di mercato sicuramente”, le parole del giornalista.

BONUCCI E BREMER - Non cambiano le intenzioni di Leonardo Bonucci: vuole restare alla Juventus. Lo conferma anche Sky Sport, che parla dell’ipotesi Lazio, ma non come una questione prioritaria. La Gazzetta dello Sport aggiunge ulteriori dettagli sul difensore: “Il giorno dopo lo strappo di Forte dei Marmi, le sensazioni sono le stesse. Leonardo Bonucci continua ad allenarsi in vacanza, lunedì sarà alla Continassa e, nonostante il club gli abbia comunicato che non rientra più nei piani di Allegri e salterà la tournée negli Usa, il suo obiettivo non cambia: vuole finire la carriera alla Juve (contratto in scadenza nel 2024) e far ricredere tanto la società quanto l’allenatore. Mister 502 presenze in bianconero non sembra allettato dalle altre ipotesi (Lazio e Fenerbahce). Non hanno intenzione di cambiare i programmi nemmeno Giuntoli e Allegri. Tanto che alla Continassa continuano a perlustrare il mercato. Già, perché a parte Danilo e Gatti, tutti gli altri centrali sono cedibili. Se Alex Sandro e Rugani sono in bilico, per un’offerta irrinunciabile (50-60 milioni) potrebbe salutare anche Bremer”, si legge sulla rosea.

ARTHUR - Arthur è sempre più vicino a diventare un nuovo giocatore della Fiorentina. Una notizia anticipata nelle scorse da SOS Fanta, confermata anche da Sky. Gianluca Di Marzio ha aggiunto ulteriori dettagli in merito: "Giovedì vi abbiamo parlato del sondaggio della Fiorentina per Arthur, ora è diventato molto concreto. Il giocatore si sta avvicinando sensibilmente alla viola, prestito oneroso con diritto di riscatto a una cifra ancora da stabilire. La Juve parteciperà in maniera cospicua all’ingaggio che è molto alto. La Fiorentina in queste ore sta cercando di prendere Arthur", ha detto il giornalista.

DEMIRAL - Merih Demiral è separato in casa Atalanta. Un ulteriore indizio in merito al difensore turco è arrivato ieri dal ritiro della squadra di Gian Piero Gasperini, svela La Gazzetta dello Sport: “Merih Demiral non è salito sul pullman che ha portato la squadra direttamente al campo dove ha svolto il primo allenamento. E per motivi diversi rispetto a Palomino, Soppy e Hateboer, che stanno recuperando dai rispettivi infortuni, anche se come loro si allenerà a Zingonia, in base a un programma personalizzato. Che il destino del turco non sia più all’Atalanta è già chiaro da tempo”, si legge.

BERNARDESCHI - Federico Bernardeschi vuole tornare in Italia per dimenticare la parentesi in MLS. Oggi La Gazzetta dello Sport parla dell’esterno ex Juve e Fiorentina ancora in chiave Bologna: “Il club sta pensando alla formula che possa rendere un’opzione qualcosa di più concreto. Già ieri era stato evidenziato come l’ingaggio di Bernardeschi al Toronto (circa 4,5 milioni) sia kriptonite per un club come il Bologna che ha deciso (Arnautovic a parte) di porre un tetto agli ingaggi (1,5 milioni di euro). Ma il club di Joey Saputo ha preso contatti con l’entourage del giocatore formulando l’ipotesi del prestito annuale - intanto - per poi andare a lavorare sugli emolumenti. Nel viaggio recente del ds Di Vaio proprio in Canada ci sarebbe stato un primo approccio col giocatore per il quale potrebbero anche palesarsi opportunità come Lazio o Napoli. Anche il Fulham potrebbe ingolosirlo, ma Bernardeschi avrebbe proprio inquadrato l’Italia e Bologna come sede ideale per la ripartenza”, si legge.

IGOR - Igor può davvero lasciare la Fiorentina. Come riporta il nostro Fabrizio Romano, infatti, il centrale brasiliano resta nella lista del Brighton come rinforzo per la difesa: il classe '98 ha già accettato la destinazione inglese e raggiunto un accordo col club di De Zerbi. La palla è ora tra i due club, che devono trovare una quadra per chiudere l'operazione.

DOIG - Aumenta la concorrenza per Josh Doig. Il difensore classe 2002 piace moltissimo al Torino, che però ha ora due rivali in più nella corsa allo scozzese: come spiega Gianluca Di Marzio, infatti, anche Sassuolo e Lazio hanno chiesto informazioni al Verona per lo scozzese e potrebbero ora provare il sorpasso sui granata. Attesi aggiornamenti nelle prossime ore.

FERRARI - Gian Marco Ferraripuò lasciare il Sassuolo, ma restare al fantacalcio. Come svelato dal Corriere dello Sport, lo vuole infatti una neopromossa. “Prosegue spedito il calciomercato del Cagliari con l’inserimento di giocatori giovani e più esperti, come appunto quello di Ferrari: il difensore del Sassuolo è segnalato vicino, presto le parti si sentiranno per provare a chiudere la trattativa”, si legge. Occhio alla possibile svolta per l’esperto difensore centrale: Ranieri lo vuole in Sardegna.

CARBONI - Valentín Carboni è un nuovo giocatore del Monza. Lo ha annunciato l’Inter, che lo cede in prestito: “FC Internazionale Milano comunica la cessione di Valentín Carboni all’AC Monza. L’attaccante classe 2005 si trasferisce a titolo temporaneo fino al 30 giugno 2024”. Un giocatore che potrebbe essere interessante per il fantacalcio, anche se difficilmente potrà essere listato centrocampista.

JANKTO - Il Cagliari ha annunciato così Jankto: “Il Cagliari Calcio è lieto di annunciare l’acquisto del diritto alle prestazioni sportive del calciatore Jakub Jankto che arriva dal Getafe a titolo definitivo e ha firmato un contratto sino al 30 giugno 2025 con opzione di prolungamento a favore del Club rossoblù per un’ulteriore stagione.Classe 1996, cresce nelle giovanili dello Slavia Praga, compagine della sua città natale, per poi trasferirsi a soli 18 anni in Italia tra le fila dell’Udinese. Con i friulani mostra le sue qualità già nel campionato Primavera; in prestito all’Ascoli l’anno successivo, alla sua prima stagione tra i professionisti, si mette in evidenza con 5 reti e 9 assist in 35 gare. Ritorna così a Udine per ritagliarsi un ruolo da protagonista: in due stagioni gioca 69 gare, totalizzando 11 gol e 10 assist. Nell’estate 2018 passa alla Sampdoria, dove a partire dall’ottobre 2019 sarà allenato da Claudio Ranieri: inserito alla perfezione negli schemi del mister, con lui in panchina riuscirà a togliersi le migliori soddisfazioni in maglia blucerchiata, dove in tutto collezionerà 97 presenze con 9 reti e altrettanti assist. Nell’agosto 2021 si trasferisce in Liga nel Getafe; ha giocato la scorsa stagione in patria con lo Sparta Praga (16 gare e 1 gol), con cui ha conquistato il titolo di campione della Repubblica Ceca. Attualmente vanta 45 presenze, 4 reti e 11 assist con la maglia della Nazionale maggiore. Jankto è un centrocampista mancino particolarmente duttile, che può essere impiegato sia da interno che come laterale. Con la sua intelligenza tattica sa trovare i tempi per inserirsi negli spazi; la sua dirompente corsa gli consente di farsi largo sulla fascia per servire invitanti assist ai compagni o puntare verso la porta, trovando anche la via del gol grazie ad un tiro forte e preciso”.

CRAGNO - Il Sassuolo ha preso Alessio Cragno, che sfiderà Consigli. Questo il comunicato: “L’U.S. Sassuolo Calcio comunica di aver completato la seguente operazione di calciomercato: AlessioCragno (’94, portiere): acquisito a titolo di prestito con diritto di riscatto dall’A.C. Monza”.

MONZA - Nella prima amichevole estiva, il Monza supera 11-0 la Nuova Camunia al Campo Sportivo di Temu’. Come un anno fa, il primo gol della stagione biancorossa porta la firma di Birindelli, che apre le marcature dopo cinque minuti con una conclusione da fuori. Il portiere avversario salva più volte il risultato sui tentativi brianzoli, ma alla mezz’ora si deve arrendere al colpo di testa di Izzo, che pesca l’angolino su corner di Colpani. E proprio il centrocampista bresciano dopo tre minuti segna il terzo gol, con un gran sinistro pennellato sul secondo palo. Il nuovo acquisto Gagliardini gioca bene e colpisce una traversa con una botta di destro. Prima dell’intervallo, Birindelli si invola sulla destra e viene sgambettato da un avversario. Rigore inevitabile, che viene trasformato da Capitan Pessina per il 4-0 al 43’. Mister Palladino cambia undici uomini nell’intervallo e la ripresa si apre col quinto gol, firmato da Maric, freddo davanti al portiere in area su assist di Machin. Il croato si ripete dal dischetto, su rigore procurato da Dany Mota e poi si regala anche la tripletta con un preciso diagonale di destro per il 7-0. Splendida l’ottava rete biancorossa, con Ciurria che dribbla il portiere e lo supera con un morbido pallonetto.Sfortunato invece Dany Mota che dopo una grande azione, scarta anche il portiere ma colpisce il palo: in agguato però c’è ancora Maric che da due passi firma il suo poker. La doppia cifra arriva grazie al sinistro a giro di Ciurria, la specialità della casa del Fante. Doppietta per lui e 10-0. Non è finita perché nel finale arriva anche il gol di Machin, che si iscrive al tabellino dei marcatori.

MONZA-Nuova Camunia 11-0

Marcatori: Birindelli, Izzo, Colpani, Pessina, Maric (4), Ciurria (2), MachinFormazione del primo tempo: Di Gregorio, Izzo, Pablo Marí, A.Carboni, Birindelli, Gagliardini, Pessina, Carlos Augusto, Colpani, Caprari, Petagna

Formazione del secondo tempo: Lamanna (dal 33’ Mazza), Sampirisi (dal 33’ Anastasio), Caldirola, Bettella, Pedro Pereira, Machin, Bondo (dal 33’ Colombo), F.Carboni, Ciurria, Dany Mota, Maric

SASSUOLO - Primo match amichevole nel ritiro di Vipiteno per il Sassuolo di Alessio Dionisi che ha affrontato i dilettanti del Real Vicenza. I neroverdi, davanti a un buon pubblico, hanno disputato un buon test segnando 22 reti, quasi equamente suddivise fra le due frazioni di gioco. Passano solo due minuti e il risultato si sblocca: cross dalla sinistra di Kyriakopoulos e colpo di testa vincente di Pinamonti, è suo il primo gol stagionale dei neroverdi. All’11’ il raddoppio, la firma è sempre del centravanti neroverde che dialoga bene in area con Volpato e piazza il destro, la palla si insacca nonostante la deviazione di un difensore. Al 20’ assist di Berardi dalla destra, sul secondo palo ben appostato irrompe Antiste, lesto ad insaccare con il mancino. Poco prima del cooling break strappa applausi Domenico Berardi: all’altezza del centrocampo, il fantasista neroverde vede Macagno lontano dai pali e lascia partire un sinistro preciso e potente che va ad infilarsi in porta per il 4-0. Al 28’ Varkatzos atterra in area Pinamonti, l’arbitro assegna il penalty che Berardi trasforma. Al 30’ bella iniziativa sulla sinistra di Matheus Enrique, il brasiliano pesca sul secondo palo Berardi, controllo e assist a centro area per il colpo di testa in tuffo di Antiste che vale il 6-0. Al 36’ entra nel tabellino Kyriakopoulos con un potente diagonale sinistro che non lascia scampo a Macagno. Al 41’ altro assist di Berardi dalla sinistra, Pinamonti di testa non sbaglia. Al 44’ arriva il nono gol, la firma è di Antiste, poco prima dell’intervallo va a segno anche Matheus Enrique con un pallonetto, il primo tempo si chiude sul 10-0. Cambia tutti gli undici Mister Dionisi nel secondo tempo. Avvio sprint anche nella seconda frazione di gioco dei neroverdi che vanno a segno al 47’ con Bajrami su assist di Mulattieri, doppiette di Thorstvedt, al 51’ con una azione personale e al 54’ con un potente sinistro da fuori area e di Mulattieri, progressione e destro a giro sul palo lontano al 56’, dribbling sul portiere in uscita e palla in rete al 58’. Al 64’ imbucata di Lopez per Bajrami, tocco sotto e palla in rete. Gol in fotocopia al 73’, l’assist è di Bajrami, il gol di Mulattieri. Al 79’ Bajrami, dopo un triangolo con Defrel, batte il portiere ospite con un delizioso pallonetto. All’83’ bella azione corale dei neroverdi che mandano in rete Thorstvedt. Prima del triplice fischio ancora tre reti: all’85’ e all’88’ Mulattieri (cinquina per lui, bellissima la rovesciata a centro area su cross dalla destra di Thorstvedt), al 90’ chiude il match Thorstevdt.

✅ SASSUOLO-Real Vicenza 22-0

Marcatori: 2’, 11’ e 41’ Pinamonti, 20’, 30’ e 44’ Antiste, 23’ e 28’ rig. Berardi, 36’ Kyriakopoulos, 45’ Henrique, 47’, 64’ e 79’ Bajrami, 51’, 54’, 83’ e 90’ Thorstvedt, 56’, 58’, 73’, 85’ e 88’ Mulattieri.

Formazione primo tempo: Consigli; Toljan, Erlic, Tressoldi, Kyriakopoulos; Boloca, Henrique; Berardi, Volpato, Antiste; Pinamonti.

Formazione secondo tempo: Pegolo; Paz, Flamingo, Ferrari, Rogerio (73’ Miranda); Thorstvedt, Lopez; Defrel, Bajrami, Leone; Mulattieri.

[adv]