primo piano

Inzaghi: “Faremo il possibile per Lukaku! Il portiere, Thuram, Onana, Gosens, Frattesi…”

Inzaghi: “Faremo il possibile per Lukaku! Il portiere, Thuram, Onana, Gosens, Frattesi…” - immagine 1
Prima conferenza stampa stagionale per il tecnico dell’Inter Simone Inzaghi. Queste le sue parole fra novità di campo e aggiornamenti di calciomercato. SCUDETTO – “Chiaramente sappiamo che il DNA dell’Inter è quello della...
Andrea Agostinelli

Prima conferenza stampa stagionale per il tecnico dell'Inter Simone Inzaghi. Queste le sue parole fra novità di campo e aggiornamenti di calciomercato.

SCUDETTO - "Chiaramente sappiamo che il DNA dell'Inter è quello della vittoria, è il grande obiettivo come lo è per tutte le squadre che partecipano. Noi siamo l'Inter e abbiamo il dovere di provare a vincere lo Scudetto e la seconda stella. Ci metteremo tutte le nostre forze, da domani sappiamo già qual è il nostro grande obiettivo".


LUKAKU - "E' un giocatore di un'altra squadra, sappiamo cosa rappresenta per l'Inter e cosa ha fatto nella fase finale della scorsa stagione. Ho lottato tanto insieme a tutta la dirigenza per riportarlo a Milano l'anno scorso, vorremmo farlo anche quest'anno. Faremo il possibile".

LAUTARO - "Sarà il capitano? Devo ancora parlarne con la squadra".

ONANA - "E' un giocatore dell'Inter che domani sarà convocato per il ritiro. Sappiamo che il calciomercato è imprevedibile e che le squadre italiane devono vendere prima di comprare. Sono tranquillo perchè la proprietà mi ha assicurato che avrò una squadra competitiva".

EREDE ONANA - "Dovrà essere bravo tecnicamente e con la società stiamo vedendo di trovarne. Anzi ne dovremo trovare più di uno. Sicuramente deve essere bravo nel palleggio".

FRATTESI - "Lui e Thuram sono giocatori di livello internazionale come Bisseck. Il suo ruolo? Lui e Barella possono giocare insieme, Barella già qui tante volte ha giocato anche a sinistra e lo può fare senza problemi. Sono due giocatori molto forti che possono giocare insieme".

THURAM - "E' un giocatore con una struttura fisica importante. Ha fatto tre ottime stagione in Bundesliga e un Mondiale dove ha giocato 5 partite con la Francia. Un giocatore di assoluto valore".

GOSENS - "È importante? Assolutamente sì. Ha fatto una parte di stagione finale molto buona alternandosi con Dimarco. Da qui a dire il mercato cosa porterà non si sa ma è un giocatore che ha fatto molto bene qua".

CARBONI - "Farà il ritiro con noi come l'anno scorso, è cresciuto tantissimo. Sicuramente quest'anno sarà con noi".

ASPETTATIVE - "C'è tantissima voglia. Abbiamo passato una stagione lunga e intensa per certi versa entusiasmante. E' stata una stagione fatta di trofei e vittorie, tutto l'ambiente Inter è stato bravo a compattarsi nei momenti difficili e ne è venuta fuori una stagione ricca di soddisfazioni".

CICLO - "Essendo il terzo anno è un grande orgoglio. Grazie alla società e a tutti i giocatori che mi hanno aiutato, tutti gli anni abbiamo grandi sfide davanti a noi,.Il percorso nelle coppe è stato pressoché perfetto, sappiamo che in campionato avremo dovuto fare meglio e lavoreremo per quello".

MERCATO - "Ho totale sintonia con la dirigenza, sono sempre stati con me. Si sta lavorando, è normale che sia sia difficile ma stiamo operando nel migliore dei modi. Sappiamo che abbiamo caselle da colmare e con la società siamo in completa sintonia. Costruiremo una rosa di 20 giocatori più 3 portieri. Proveremo a compare un centrocampista, un difensore e anche un attaccante.".

CALHANOGLU - "Quest'anno farà il play con Asllani".

DARMIAN - "Sarà confermato come terzo di difesa ma ci manca un uomo in difesa".

BROZOVIC - "Farei un discorso generale per i giocatori che abbiamo salutato e che hanno fatto la storia dell'Inter come Handanovic. Hanno fatto tutti benissimo e si è fatta la scelta di ringiovanire la squadra. Abbiamo perso giocatori importantissimi ma ne arriveranno altri".

RINNOVO - "Contratto in scadenza? La società conosce il mio pensiero, l'ho detto alla società e al presidente. Sono molto sereno".

CORREA - "Credo ancora in lui? Assolutamente sì, fermo restando che i giocatori che alleno sono i migliori del mondo. E' un ottimo giocatore che non ha reso come si aspettava la società ma abbiamo massima fiducia in lui sapendo che può fare meglio e di più".

MILINKOVIC - "È un giocatore di grandissima qualità che abbina tecnica e forza fisica. Ha fatto una scelta, è ancora giovane. Ha tempo per tornare in Europa".